Questo scialle, che fa parte della veste tradizionale dei Monaci Tibetani, viene chiamato Bhure e viene realizzato esclusivamente in Nepal. I Bhure sono composti in 100% Seta Buretta che, al contrario del procedimento tradizionale, non prevede l’uccisione del baco.

Aspettando la completa metamorfosi, i “cascami” si arricchiscono di una sostanza grassa che viene chiamata buretta. Il filato acquisisce cosi proprieta benefiche e protettive per il corpo. Questa seta viene tessuta con maestria utilizzando fili di diverso spessore che donano alla trama una composizione irregolare.

I Buhre sono tinti manualmente con colori naturali che scelgo per raccontare quello che il Nepal con la sua sacralita mi trasmette. Ogni Buhre e unico. La Seta Buretta e un materiale delicato: lavalo a mano, in acqua fredda, usando solamente saponi delicati per non eliminare le proprieta del filato.

Questo Mantra condensa in pochi versi il “cuore” dell’Insegnamento Buddhista. Esso si rivolge al Bodhisattva della compassione Avalokitesvara “Il Signore che per compassione guarda in basso”, alle sofferenze degli esseri viventi: non fa riferimento ad una figura divina in particolare ma sta ad indicare il gioiello prezioso che e nel Loto del Cuore di ognuno. Le sei sillabe Om Mani Padme Hum significano che, praticando un sentiero di metodo e saggezza, tutti noi possiamo trasformare corpo, parola e mente impuri, nei puri e splendenti corpo, parola e mente di un Buddha. La recitazione di questo Mantra purifica da sentimenti negativi come l’orgoglio, la gelosia, il desiderio, l’ignoranza, la cupidigia e la rabbia, lasciando lo spazio allo sviluppo di qualita importanti come la generosita, l’armonia, la resistenza, l’entusiasmo, la concentrazione e la comprensione.

BURHE
Scialli realizzati in SETA PACIFICA